Via G. Capelli, 12 - 20126 Milano

Ricerca in ambito pediatrico: Atresia esofagea

Ricerca in ambito pediatrico: Atresia esofagea

Tempo di lettura: 3 minuti

Uno dei punti di riferimento della pratica clinica osteopatica è la ricerca osteopatica, che si occupa dell’indagine continua sulle migliori strategie terapeutiche per supportare la salute dei pazienti.

Al Centro di Medicina Osteopatica ci occupiamo anche di ricerca scientifica e in questo articolo vi illustriamo una delle nostre pubblicazioni più recenti.

In questo articolo abbiamo studiato il caso di un neonato con una rara malformazione congenita chiamata “atresia esofagea”. Questa problematica è molto pericolosa per la salute del neonato, a tal punto da richiede subito dopo la nascita un delicato intervento chirurgico, poiché i bambini affetti da questa malformazione nascono con esofago e trachea comunicanti fra loro.

L’intervento chirurgico ha un altissimo tasso di efficacia, tuttavia può causare delle complicazioni sia nel breve, sia nel lungo termine dal punto di vista muscolo-scheletrico, viscerale e neurologico. Inoltre, fra i disturbi che spesso si verificano nei primi giorni di vita, sono riscontrate problematiche dovute proprio all’ingestione del cibo. Perciò in questo studio abbiamo voluto analizzare gli effetti e i benefici dell’Osteopatia nella gestione post-chirurgica di questa particolare problematica.

All’interno del nostro studio, il primo trattamento osteopatico è stato effettuato a cinque mesi dalla nascita. Ovviamente sono state utilizzate delle tecniche manuali dolci ed estremamente sicure, volte a cercare di ridurre le tensioni viscerali e muscolo-scheletriche che si erano sviluppate dopo l’intervento chirurgico.

Durante tutto il processo terapeutico, i genitori sono stati fondamentali per supportare l’osteopata nel comprendere quanto la terapia fosse efficace. Dopo un ciclo di sette sedute osteopatiche a cadenza bisettimanale, i genitori sono stati estremamente soddisfatti nel riscontrare dei grandi miglioramenti relativi all’allattamento del loro figlio.

Ovviamente, nonostante siano stati registrati degli effetti positivi grazie della terapia, il ruolo dell’osteopata non si interrompe bruscamente. Infatti, con il susseguirsi delle sue principali tappe evolutive, il bambino verrà sottoposto a dei costanti consulti di controllo, lavorando sempre a stretto contatto con il pediatra di riferimento.

Richiedi un appuntamento

Hai bisogno di un trattamento osteopatico? Compila il form e prenota con pochi click!




Privacy (richiesto)
Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi della legge n. 196/2003. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Top