Via G. Capelli, 12 - 20126 Milano

L’osteopatia e la sindrome dello stretto toracico superiore

Tempo di lettura: 4 minuti

La problematica di cui parliamo oggi non è molto conosciuta fra i pazienti. Infatti, anche se spesso i nostri pazienti ci riferiscono di particolari sintomi agli arti superiori, non sempre è facile identificare la presenza proprio della sindrome da stretto toracico superiore.

Questa condizione si verifica quando si presenta una compressione di alcuni nervi e/o vasi sanguigni che vanno dall’area cervicale a quella degli arti superiori. Uno dei sintomi più frequenti è una sensazione di formicolio che spesso interessa delle aree specifiche del braccio e della mano. Molti pazienti che presentano questa condizione riferiscono per esempio una “strana sensazione” in corrispondenza delle ultime due dita della mano.

Più raramente si possono presentare altri segni e sintomi, come alterazione della temperatura cutanea percepita, gonfiore, cambiamenti del colore della pelle, difficoltà ad afferrare alcuni oggetti o svolgere alcuni movimenti fini della mano.

Questa condizione può avere diverse cause, come anormalità genetiche o traumi pregressi, oppure anche cause acquisite come lo sviluppo di alcuni particolari gruppi muscolari che si trovano a livello della cervicale bassa.

Il lavoro che ognuno di noi svolge può avere una forte relazione con lo sviluppo di sindrome dello stretto toracico superiore, infatti esistono alcune categorie lavorative che possono essere maggiormente interessate, come parrucchieri, artigiani, sarti, o altri lavori che contemplano l’utilizzo di movimenti manuali ripetuti che richiedono l’elevazione delle braccia.

Esistono alcuni test specifici che possono aiutare ad indagare questo disturbo. Per esempio, se l’osteopata sospetta la presenza di una sindrome dello stretto toracico superiore, potrebbe chiedervi di fare alcuni particolari movimenti delle braccia e delle mani, oppure potrebbe esercitare una piccola pressione a livello della parte superiore della spalla. Tutti questi test si avvalgono della vostra stretta collaborazione, quindi sarà molto importante comunicare all’osteopata qualsiasi vostro cambiamento nella percezione del dolore e della sensibilità.

Esistono diverse modalità di trattamento, che fondamentalmente differiscono in base all’entità dei disturbi presentati. L’osteopata ha un ruolo non solo preventivo nel cercare di evitare l’insorgere di questo disturbo, ma anche di evitare che questa condizione, soprattutto se trascurata, possa peggiorare e ripercuotersi negativamente sullo stato di salute del paziente.

In alcuni casi, per esempio in seguito a traumi importanti, è molto importante instaurare un approccio multidisciplinare con altre figure pertinenti per esempio nella riabilitazione come il fisioterapista. Solo nei casi più gravi ed in cui nessun’altra terapia ha avuto beneficio si può ricorrere all’intervento chirurgico.

Richiedi un appuntamento

Hai bisogno di un trattamento osteopatico? Compila il form e prenota con pochi click!




Privacy (richiesto)
Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi della legge n. 196/2003. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Prenota il tuo trattamento osteopatico. Compila il form e verrai ricontattato per fissare il tuo appuntamento.

Top